Home Archivio Comune Bulciago Premi per parti gemini e trigemini a famiglie di operai tessitori

Archivio Comune

Premi per parti gemini e trigemini a famiglie di operai tessitori


Data: 1936 - 1936
Soggetto: tessiture / generale / guerra
Abstract: Una circolare della Regia Prefettura di Como del 21 gennaio 1936 informa i podestà e i commissari prefettizi della Provincia della possibilità di ricevere un premio di natalità per i parti gemini (da L. 600 a L. 800) e per i parti trigemini (da L. 800 a L. 1000).
Si invitano pertanto le autorità a segnalare i casi dei propri Comuni.
Il podestà di Bulciago segnala diversi casi a partire dal 6 febbraio 1936 con quello della famiglia dell'operaio tessitore Carboni Gaetano fu Carlo, in merito al quale scrive:
'[...] sono nati due gemelli che sono tutt'ora viventi. La famiglia Carboni che è composta dai genitori e di numero tre figli è nullatenente, di condizioni economiche misere e vive coll'umile salario del capo famiglia che non guadagna più di 6 lire al giorno.
Uno dei bambini, come ne attesta il certificato medico, dovrà essere destinato ad una balia non potendo la madre per le sue menomate condizioni fisiche prestarsi all'allattamento dei due gemelli.'

Anche i successivi due casi segnalati riguardano famiglie di operai tessitori: quella di Pozzi Pietro fu Angelo, già padre di 5 bambini, per la nascita di altri due gemelli (compare in fascicolo unita l'ordinativo di pagamento di lire 600 concesso dalla Prefettura, in data 8 giugno 1936) e quella di Fusi Luigi Davide fu Ambrogio, di nuovo per la nascita di due gemelli.

Fonte: Archivio Comune Bulciago
Segnatura: Cartella 35 - Categoria XII - Classe 2 - Fascicolo 3
   Visite: 7
Powered by Sigsiu.NET RSS Feeds

Torna indietro

Gallerie Multimediali

Gallerie Audio
Gallerie Immagini

Con il contributo di